POSA TRADIZIONALE

Avvertenze per la posa

Garanzia

Bormioli Rocco s.a. dichiara che i parametri tecnici, dimensionali ed estetici dei mattoni in vetro da lei prodotti rispondono alle normative di settore per ciascuna caratteristica:
EN 572-1 Composizione del vetro
EN 1051-1 Specifiche di forma e tolleranza dimensionali
EN 1051-2  Conformità e requisiti
CE Marchiatura del prodotto
Non avendo peraltro Bormioli Rocco s.a. alcuna possibilità di controllo sulla qualità della installazione e dei materiali accessori impiegati, nessuna garanzia può essere fornita una volta che i mattoni in vetro sono stati installati.

Fasi preliminari alla posa

Verificare le dimensioni della parete, altezza e ampiezza.
Definire la distanza tra i mattoni e la distanza tra il primo mattone e le pareti laterali.
Determinare il numero di mattoni.
Determinare il numero di distanziatori.
Determinare la lunghezza del giunto di espansione da posizionare alla base della parete, nella parte
superiore, ed in quelle laterali.
Determinare il numero e la lunghezza delle barre di acciaio.
Determinare la quantità di malta speciale per mattoni in vetro (fare attenzione alla data di scadenza).
Verificare l’integrità dei mattoni e la rispondenza del prodotto.
Tracciare la parete in orizzontale e in verticale con lettore laser o equivalente.
Verificare la perpendicolarità tra il pavimento e le pareti laterali (fig.1).
Posizionare a secco la prima fila di mattoni, verificare il numero di mattoni, la distanza tra loro
posizionando i distanziatori.
Verificare la distanza tra il primo mattone e le pareti laterali.
Riportare sulla parete verticale la posizione delle barre di acciaio, poi forare la parete per consentire
alle barre di penetrare leggermente nel muro.

La posa

Posare il giunto di espansione sul pavimento, sulle pareti verticali e sul soffitto.
Realizzare la base di appoggio con la malta, se possibile di altezza uguale al battiscopa se presente (fig.2).
Iniziare la posa della prima fila di mattoni, avendo l’avvertenza di porre la malta sia sulla parte
superiore del mattone che sul fianco a contatto con il mattone successivo. La distanza è determinata
dalla posa dei distanziatori di plastica.
Completare la posa della malta in tutte le fughe tra i mattoni
Posizionare le barre orizzontali di acciaio in appoggio ai distanziatori in plastica. Le barre dovranno
penetrare leggermente nella parete verticale nei fori precedentemente fatti. (fig.3)
Realizzare la posa della seconda fila di mattoni come la prima (fig. 4).
Inserire le barre d’acciaio verticali tra i mattoni avendo cura che non siano mai a contatto del vetro.
Verificare sempre che le barre di acciaio non siano mai a contatto con i mattoni.
Verificare che la parete venga realizzata perfettamente verticale.
Ripetere le procedure fino al completamento della parete.

Finitura

Verificare che la malta abbia fatto presa e togliere gradualmente le eccedenze in entrambi i lati prima
che solidifichi.
Rimuovere le teste dei distanziatori avendo cura di preservare i mattoni.
Stendere la malta per finiture sulle fughe con un fratazzo morbido.
Ripulire le superfici con una spugna imbevuta di acqua.
Asciugare le superfici (fig.5).

N.B.
Per la pulizia non utilizzare materiali abrasivi, né prodotti chimici a base oleosa, prodotti a base acida con particolare attenzione ai fluoruri.
In caso di difficoltà consultare il rivenditore o chiamare il seguente numero telefonico di assistenza tecnica: 0034 949 34 82 57-15.